Ciao Giuseppe

14/01/2013

Ciao Giuseppe, il nuovo anno sarà diverso, inizierà senza di te.

Ci hai lasciato in punta di piedi, ti sei allontanato silenziosamente, senza avere il tempo di salutarti ed abbracciarti.

Ognuno di noi ha condiviso momenti di vita con te, più o meno lunghi ed intensi.

Ci mancherà tutto ciò che faceva parte della quotidianità, ma saranno le cose più semplici che ci faranno notare il vuoto che hai lasciato: il non vederti passeggiare nei corridoi, il chiedersi “Beppe dove sei?”, il dire “Zante!! Lavoriamo insieme!”....ed il tenero “happy hour” che dicevi così bene e faceva tanto sorridere.

Sì, perchè, caro Giuseppe la tua assenza sarà tangibile e lunedì, al rientro dalle vacanze sarà veramente diverso. Ognuno di noi, a modo suo, ti sentirà ancora, ti vedrà, ti immaginerà, ti cercherà con il pensiero e ti troverà in tutto quello che ci hai insegnato, trasmesso e lasciato in ciascuno.

Grazie...per esserci stato ed in modo così importante.